News

ADI Design Index 2012: aperte le candidature
Dal 2 gennaio è possibile presentare le candidature dei prodotti alla pubblicazione su ADI DESIGN INDEX 2012, il volume che raccoglie ogni anno la selezione dei migliori prodotti del design italiano, in preparazione del XXIII Compasso d'Oro. Il 2 febbraio si tiene una giornata di lavori per aggiornare i criteri della selezione.

L'Osservatorio permanente del Design prenderà come di consueto in esame le candidature degli oggetti messi in produzione nel 2011, nella gamma di ambiti tematici consueti, che coprono l'intero ventaglio dei prodotti e dei servizi di cui il design costituisce fattore fondamentale.

I criteri di giudizio sono come sempre centrati sulla qualità del progetto, ma  per adeguare il processo di selezione alle esigenze più attuali l'Osservatorio promuove il 2 febbraio una giornata di lavori, che si svolge presso la sede milanese dell'ADI.

Lo scopo è proprio aggiornare organicamente gli strumenti di giudizio dell'Osservatorio. “L'esperienza di questi ultimi anni”, dicono a questo proposito Luisa Bocchietto, presidente nazionale ADI, e Maria Cristina Tommasini, curatrice dell'Index, “ha portato all'individuazione di aree tematiche (materiali, servizi, food) che inizialmente non erano presenti nell'ADI Design Index, ma ha anche messo in evidenza come alcune categorie di prodotto siano praticamente scomparse dal panorama produttivo italiano, mentre altre andrebbero individuate o definite diversamente.

“Si pone inoltre la necessità di considerare fenomeni quali il designer-impresa, o le produzioni artigianali con caratteristiche seriali, che di fatto stanno cambiando il modo di intendere il design e l'industria.

“Le trasformazioni già avvenute e quelle che si preannunciano non possono non riflettersi sulla professione e sull'impresa, e dunque anche sul modo di individuare ciò che si ritiene interessante e meritevole di segnalazione da parte dell'Osservatorio permanente del Design ADI.”

Si parlerà quindi di nuovi ambiti tematici e delle categorie interne a ciascun ambito; di criteri di lavoro; e di nuova organizzazione dei livelli di selezione dell'Osservatorio.


Il Regolamento di partecipazione 2012

Presenta la candidatura di un prodotto o di un servizio