News

Ambrogio Pozzi
E' scomparso il 20 luglio a Varese, sua città natale, Ambrogio Pozzi, maestro del design italiano della ceramica.

Si era formato all’Istituto per la Ceramica di Faenza, durante gli studi universitari, e vi era poi ritornato da laureato, per approfondire le tecniche degli smalti e del grès. Dal 1950 collaborò con l’azienda paterna, la Ceramica Franco Pozzi di Gallarate, disegnando ceramica, vetro, plastica e legno.
 
Si affermò come uno dei più esperti designer italiani del settore, per il quale rappresentava un punto di riferimento, e collaborò, oltre che con l'azienda paterna, con tutti i maggiori marchi internazionali della ceramica, del complemento d'arredo, tra cui Rosenthal/Thomas, F.lli Guzzini e Guzzini Illuminazione, Vetrerie Luigi Bormioli e Vetrerie Vincenzo Nason, Cristallerie Colle, Junod Orologi, Tognana.
 
Vincitore di numerosi premi vinse ottenne più volte segnalazioni al premio Compasso d'oro ADI.
 
Nel 1987 il Museo Internazionale della Ceramica di Faenza gli dedicò una grande mostra antologica e nell’aprile 1997 il Triennale Design Museum di Milano incluse sue opere nella collezione permanente, dedicandogli poi nel 2007 una mostra personale. Un'altra personale si aprì lo stessp anno al MIC Museo Internazionale della Ceramica di Faenza, con circa 150 opere.