News & Press

Il design è nell'aria, in tutto il mondo
Proseguono anche in questa settimana le manifestazioni che hanno visto ai primi di marzo in cento città del mondo le manifestazione dell'Italian Design Day, la giornata del Design italiano. Tra i soci ADI presenti in varie città del mondo in qualità di ambasciatori del design italiano ci sono Alex Terzariol (a Tokyo), Luisa Bocchietto (presidente WDO, a Berlino), Francesco Schianchi (a Buenos Aires, dove viene organizzata anche una 'sfilata' di oggetti del design italiano) e Giuliana Zoppis (a Addis Abeba, Etiopia, sul tema del design "cradle to cradle".

“Il design italiano prende spunto dalle tante testimonianze di cui è ricco il nostro Paese e la cui eredità è fonte di ispirazione continua.” È il nucleo centrale del messaggio che Alex Terzariol, del Comitato esecutivo ADI, ha portato il 3 marzo al pubblico riunito all’Istituto Italiano di Cultura presso l’Ambasciata italiana di Tokyo.

Propsettive diverse per paesi diversi, e in tutte il design ha una sua funzione fondamentale: "Mi propongo di porre l'accento sul ciclo continuo di uso e riuso di materiali senza produzione di rifiuti", dice Giuliana Zoppis, "presentando l’approccio C2C come una nuova rivoluzione industriale con modelli e progetti sostenibili a 360 gradi".


 




IDD 2018: il design italiano a Tokyo

All'ambasciata italiana di Tokyo erano anche esposti alcuni oggetti tra i più celebri del design italiano, premiati nelle edizioni più recenti del Compasso d’Oro ADI e presenti nella Collezione storica del premio.