News & Press

Italian Design Day 2018
Presentata alla Farnesina la Giornata del Design Italiano nel Mondo: dal 1° marzo il rapporto tra design e sostenibilità sarà al centro di incontri organizzati dal ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale in cento città del mondo, dove cento ambasciatori del design ­– architetti, designer, accademici, imprenditori, critici, comunicatori – presenteranno a un pubblico di addetti ai lavori e appassionati il meglio del disegno industriale italiano, storico e contemporaneo.



ADI era rappresentata dal presidente della Fondazione ADi Collezione Compasso d'Oro Umberto Cabini. (Il video dell'intero incontro è stato realizzato dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale). Tra i soci ADI presenti in varie città del mondo in qualità di ambasciatori del design italiano ci sono Alex Terzariol (a Tokyo), Luisa Bocchietto (presidente WDO, a Berlino) e Francesco Schianchi (a Buenos Aires)
 

L’Italian Design Day è un progetto promosso dalla Farnesina con la collaborazione del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, la Triennale di Milano, ICE Agenzia, il Salone del Mobile di Milano, la Fondazione Altagamma, l’ADI, la Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro (rappresentate a Roma dal presidente di quest'ultima, Umberto Cabini), che coinvolge tutti gli attori pubblici e privati del design italiano, del mondo delle imprese e della formazione per un totale di cinquanta tra associazioni, federazioni, università e scuole di design. Alla giornata è intervenuta anche Luisa Bocchietto, presidente WDO.

"La giornata è il culmine di un percorso e di un’azione comune”, ha dichiarato Elisabetta Belloni, Segretario generale del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. “È un’azione di squadra che vede coinvolti pubblico e privato, un progetto di promozione integrata che fa del il design uno strumento di diplomazia moderna".

“Sempre più imprese italiane del design si internazionalizzano", ha ricordato poi Vincenzo De Luca, Direttore generale per la Promozione del Sistema Paese riassumendo il successo della scorsa edizione dell’Italian Design Day, la prima. Nel 2017 sono stati coinvolti circa 20.000 operatori, in un processo durato tutto l'anno e dedicato alla promozione dei designer italiani giovani ed emergenti, al sostegno al Salone del Mobile (con la novità dell’edizione di Shanghai inaugurata nel 2016 e divenuta un appuntamento annuale) e la collaborazione con la Triennale di Milano.

Il Compasso d'Oro alla Farnesina nel 2017.

L’Italian Design Day torna nel 2018 a promuovere il settore del disegno industriale italiano attraverso la rete delle ambasciate, dei consolati e degli Istituti Italiani di Cultura nel mondo, che promuoveranno un dibattito internazionale in preparazione della XXII Triennale di Milano del 2019 e della partecipazione italiana al grande appuntamento dell'Esposizione Universale che si terrà nel 2020 a Dubai, con lo slogan Connecting minds, creating the future.




Il rapporto tra i gesti e gli oggetti di design nella "sfilata di design" che si è tenuta a Buenos Aires il 7 marzo 2018, con la direzione scintifica di Francesco Schianchi.
 

Il disegno industriale italiano, secondo i dati presentati alla Farnesina, “rappresenta circa un terzo (di gran lunga la quota più ampia) del mercato mondiale del design di alta gamma (dati Bain & Company) mentre, secondo l’ultimo rapporto Esportare la dolce vita di Confindustria, nel 2022 i 31 mercati più avanzati importeranno dall’Italia 70 miliardi di euro di prodotti con contenuti di design italiano, con un aumento del 20 per cento rispetto al 2016”. Secondo uno studio commissionato dalla Farnesina alla società Prometeia, l’azione di sostegno all’attività internazionale delle aziende italiane nel 2016 – in particolare nell’aggiudicazione di commesse – ha contribuito a produrre 21,4 miliardi di valore aggiunto (pari a 1,4% del PIL) e a sostenere circa 307.000 posti di lavoro.