News & Press

Packaging tra progetto e utente
Il packaging design come chiave di volta del rapporto tra produttore e utente è stato al centro di un convegno che si è svolto il 16 gennaio 2019 a Marca, il salone bolognese dell'imballaggio, promosso da promosso dalla scuola Postgraduate IED Milano in collaborazione con BolognaFiere.

Il convegno – Packaging design e innovazione: processi, comunicazione, mercati – è stato condotto da Carlo Branzaglia, coordinatore scientifico della Scuola Postgraduate IED Milano: “Questo convegno si rivolge a un pubblico molto ampio di professionisti, dato che il packaging si pone al crocevia di una filiera che riguarda la tecnologia come la distribuzione, il branding come il posizionamento di marketing. Il design può essere sempre più uno strumento di ottimizzazione di questa filiera, che tenga conto delle caratteristiche della produzione per indirizzarle sulle necessità dell’utenza”.
 
L'incontro riguardava infatti l'intera filiera che va dal progetto all’inserimento dei prodotti nel punto di vendita. Ha detto Fabio Bignardi, direttore generale di DOC Design, a proposito dei prodotti a marca del distributore : "Il futuro sta nella gestione di un numero sempre più elevato di informazioni, mentre il futuro dell’IDM (Industria di Marca) sarà quello di valorizzare queste informazioni".
 
Del ruolo del design e del progettista ha parlato Federico Ferretti, Head of Design presso il Midea Innovation Center e coordinatore scientifico del master IED di I livello in Design – Innovation Strategy and Product: “Negli ultimi vent'anni le pratiche di design sono cambiate radicalmente: la creatività ha incontrato le logiche di business, la tecnologia ha connesso le persone e molte aziende sono diventate brand a tutti gli effetti. In questo scenario anche il packaging design si è rinnovato nei processi e nelle soluzioni che tendono sempre di più ad uscire dalla loro logica meramente comunicativa e cosmetica e a fluidificarsi in fondamentali strumenti esperienziali. 
 
“L’identità di marca è uno degli elementi strategici di differenziazione dai competitor, va implementata in maniera perfettamente coerente con la strategia del brand e la sua costruzione avviene anche tramite aspetti che possono sembrare secondari, ma che in realtà concorrono egualmente al risultato finale", ha precisato Enrico Peroni, Brand Design Manager di Ducati: il marchio Ducati, ad esempio, oggi vive in numerosi ambiti, di cui quello motociclistico è solo il più importante e noto.
 
Francesco Rodighiero di Design for All Italia ha infine sottolineato come anche "la disciplina per la progettazione per l’individuo reale, inclusiva ed olistica, e in più in generale la progettazione per l’utenza ampliata, sia un punto importante nello sviluppo del packagingm verso il superamento dei conflitti uomo-oggetto attraverso la progettazione" – commenta il designer".