News

Bologna: un logo in crowdsourcing
Il concorso Bologna City Branding è stato vinto dal progetto dei triestini Matteo Bartoli e Michele Pastore. Il logo che contraddistinguerà le iniziative della capitale emiliana ha una caratteristica decisamente innovativa: può cambiare configurazione e colore pur mantenendo inalterata un'identità inconfondibile.

I progettisti hanno interpretato l'identità della città come una costante che può tuttavia manifestare aspetti differenti secondo le circostanze: un metodo che tiene conto delle nuove situazioni in cui si trovano a operare i progettisti grafici nel quadro della comunicazione digitale, della parte che in questa ha l'iniziativa degli utenti.

Una specie di concezione dell'identità visiva in crowdsourcing che richiama le più recenti riflessioni sulla grafica digitale, sulla sua componente dinamica e sulla mutata funzione del progetto, illustrate tra l'altro in un numero recente della rivista "Il Verri" (New Basic, n. 43, 2012), e di cui ha parlato Giovanni Anceschi anche nell'incontro tenuto all'ADI per la rassegna Design da leggere.

Il concorso, promosso dal Comune di Bologna e indetto da Urban Center Bologna e AIAP, Associazione italiana design della comunicazione visiva con la partnership di UniCredit si è concluso con la proclamazione dei vincitori il 18 dicembre, con l'inaugurazione mostra dedicata alle oltre cinquecento proposte ricevute.


Bologna City Branding
18 dicembre - 31 gennaio
Salaborsa e Urban Center,
p.zza Nettuno 3, Bologna