News

Carattere umbro
Si chiude con la grafica e con l'economia il ciclo delle manifestazioni umbre ospitate allo spazio milanese ADI per EXPO: protagonista dell'appuntamento è un nuovo carattere tipografico, il Monk (cioè "monaco"), realizzato dall'Accademia di Belle Arti di Perugia. Vuole rappresentare una sintesi tra passato e futuro ed è stato scelto come simbolo della strategia dello sviluppo culturale ed economico della regione: l'equilibrio fra tradizione e innovazione.

 

“Questo nuovo e originale font", ha dichiarato la Presidente di Regione Umbria Catiuscia Marini, "è la sintesi dell’Umbria del passato che sa guardare al futuro, l’Umbria della tradizione amanuense dei frati benedettini e francescani che ha consentito all’umanità di conservare inestimabili tesori della conoscenza e del sapere; il senso di questa mostra e del progetto Monk è appunto quello di tenere insieme il concetto di cultura con quello di coltura”.

Il lancio del nuovo carattere è anche una metafora che rappresenta le nuove prospettive per la grafica, per la stampa e per il packaging offerte dall'economia umbra. Ne parlano a ADI per EXPO Fabio Paparelli, assessore alla Competitività delle imprese, innovazione del sistema produttivo, lavoro e formazione della Regione Umbria; Michelangelo Tiribilli, abate di San Benedetto di Seregno; Giorgio Zangarelli, presidente della Sezione Grafici Cartotecnici e Cartai di Confindustria Umbria; Paolo Belardi, direttore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, Progetto Convivium 2.0-Monk; Davide Rampello, curatore del Padiglione Zero dell'Expo Milano 2015; Gianluca Peluffo, Docente di Exhibition Design all'università IULM di Milano.

Conclude l'incontro la degustazione prodotti tipici umbri.
 

Monk
Il nuovo carattere dell'economia umbra

28 ottobre, ore 18.30
ADI per EXPO, via Bramante 42, Milano