News

Christo sul lago d'Iseo
E' visitabile dal 18 giugno al 3 luglio in Lombardia, sulla sponda orientale del lago d'Iseo, la più recente opera di Christo, l'artista di origini bulgare che dagli anni Sessanta ha raggiunto la notorietà mondiale prima come esponente del Nouveau Réalisme (ricordiamo a Milano il monumento a Vittorio Emanuele II, in piazza del Duomo, impacchettato e misterioso), poi come artista di punta della Land Art.

 


Christo sul lago d'Iseo.
 
 
A quest'ultima tendenza appartiene The Floating Piers, un'installazione, per 16 giorni, collegherà la terraferma con Montisola e l'isolotto di San Paolo. Ogni giorno migliaia di persone (se ne attendono circa 20.000) potranno caminare sulla superficie del Lago d'Iseo, grazie a un grande pontile temporaneo: un sistema modulare composto da 200.000 cubi di polietilene ad alta densità, che compongono veri e propri pontili a pelo d'acqua. Il tutto ricoperto da 70.000 metri quadrati di  tessuto giallo. 
 
Un'opera d'arte che, per la rilevanza dello sforzo progettuale e l'impatto sul territorio, può a pieno titolo essere considerata un'opera di design.
 
 
Christo, The Floating Piers
18 giugno - 3 luglio, Lago d'Iseo