News

Compasso d'Oro e Valextra
Valextra, vincitrice nel 1954 del primo Compasso d'Oro con la celeberrima valigetta 24 ore, celebra il sessantesimo del premio con un'iniziativa speciale, in collaborazione con ADI e con POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano: la presentazione di un progetto condotto in collaborazione dai tre promotori, che vuole rilanciare la tradizione aziendale dell'attenzione alla qualità del progetto.

La sfida consiste nel reinterpretare un oggetto di culto - la 24 ore Valextra - tenendo conto delle aspettative e delle le esigenze di una società fortemente mutata, con una nuova visione del lavoro e del mondo.

L'iniziativa di Valextra intende creare un dialogo non solo tra settori diversi come moda e design, ma anche tra generazioni differenti. "L’esperienza del Made in Italy", spiegano gli organizzatori, "di fronte alla creatività delle giovani leve. La distanza si accorcia e il salto temporale non è un ostacolo ma un ponte tra un’epoca e l’altra."

I corsisti del Master in Accessory Design di POLI.Design – Consorzio del politecnico di Milano sono stati quindi chiamati a lavorare in due direzioni: inventare un accessorio innovativo e funzionale per i giorni nostri e, nello stesso tempo, mantenere lo standard di eleganza e stile caratteristici del marchio.

Cinque progetti sono stati selezionati per essere esposti nella boutique milanese di Valextra, dove il 10 aprile vengono presentati in una serata speciale. I finalisti sono Matteo Incandela, Maria Celeste Sangermani, Teresa Maria Rossi, Marta Burbassi, Susanna Testa.

Tra loro verrà scelto un vincitore al quale sarà data la possibilità di svolgere uno stage presso Valextra, traducendo la premiazione in un’effettiva opportunità di lavoro e apprendimento.



60° anniversario del Premio Compasso d'Oro ADI
10 aprile, ore 19 - 22
Boutique Valextra, via Manzoni 3, Milan