News

Corrado Aroldi
Corrado Aroldi, architetto e designer da sempre tra i più assidui nella collaborazione attiva con le iniziative dell'ADI, è scomparso improvvisamente a Milano il 1° febbraio.

Aveva iniziato l'attività professionale associandosi all'inizio degli ani Sessanta con il fratello Danilo, occupandosi sia di architettura sia di industrial design e vivendo dall'inizio la migliore stagione storica del design italiano.
 
Dal 1980, con l’ingresso nell'attività del nipote Maurizio Aroldi, lo studio assunse la denominazione di DCM Aroldi Architettura & Design, sviluppando in particolar la sua attività di design per l'abitare nei settori dell'illuminazione, dei mobili per la cucina, delle sedute e delle librerie, dei complementi d'arredo.  
 
Numerosi progetti dello studio sono inseriti nelle collezioni permanenti del del MoMA di New York e della Triennale di Milano, oltre che essere stati selezionati per il Compasso d’Oro.
 
La conoscenza profonda delle tecnologie di produzione, del metodo progettuale e delle specificità della professione facevano di Corrado Aroldi uno dei più attivi e preziosi soci dell'ADI, da lungo tempo impegnato con costanza all'attività del Dipartimento Progettisti e della Delegazione territoriale ADI Lombardia. 
 
Faceva inoltre parte della Commissione consulennze professionali, cui portava il contributo della sua esperienza in materia di rapporti tra produttori e progettisti, e di recente aveva collaborato alla stesura del bando di concorso Esporre il Compasso d'Oro, per la progettazione della nuova sede permanente della Collezione storica del premio.