News

Dal design degli oggetti al progetto della vita
"Progetti di vita che cambiano il mondo", dice il sottotitolo del nuovo libro di Ezio Manzini, Compasso d'Oro alla carriera nel 2016, noto al mondo del design per la sua concezione, pratica ed etica, che da sempre mette in relazione il progetto degli oggetti con la società e con le scelte politiche di fondo, in funzione del benessere comune. Il libro viene presentato alla Triennale di Milano.

"Le politiche del quotidiano" – così si autopresenta il libro – "sono quelle che ciascuno di noi mette in atto perseguendo i propri progetti di vita. Possono condurre verso nuove forme di solitudine connessa, oppure contribuire a creare comunità flessibili, aperte, inclusive e, per questo, socialmente sostenibili. Gli esempi riusciti di innovazione sociale ci insegnano che questa seconda strada è praticabile e che, coniugando autonomia e collaborazione, è possibile sviluppare inedite forme di intelligenza progettuale."
 
Al centro di un progetto di vita possibile e vivibile nella società contemporanea ci sono quindi pratiche di innovazione sociale: la soluzione passa da un progetto sociale che allarga alla comunità alcuni principi teorici maturati nel mondo del design degli oggetti.
 
Il nuovo libro viene presentato alla Triennale di Milano: con l'autore ne parlano il presidente della Triennale Stefano Boeri, Annibale D'Elia (fondatore di Innovare per Includere, think tank collaborativo milanese sulle politiche urbane) e Giordana Ferri (direttrice della Fondazione Housing Sociale e codirettrice del master Housing sociale e collaborativo del Politecnico di Milano). Conduce l'incontro Bertram Niessen, direttore scientifico e presidente di cheFare, agenzia per la trasformazione culturale.

 
 
 
Politiche del quotidiano
3 maggio 2018, ore 18
Triennale di Milano
v.le Alemagna 6, Milano