News

Design e innovazioni al Macef
Molte novità al Macef, Salone internazionale della casa, aperto a Milano dal 6 al 9 settembre: scenari e sperimentazioni che fanno della manifestazione fieristica anche un momento di elaborazione di modelli progettuali propositivi per favorire la soluzione della crisi.


L'opera italiana (pad. 1) offre l’opportunità a importanti aziende dell’eccellenza italiana di presentare la storia, la ricerca, la realizzazione del dettaglio, l’innovazione che si cela dietro la loro produzione. È un punto di vista trasversale alle merceologie che vuole esprimere i valori di una “fabbrica Italia”, che ai prodotti affianca la propria identità e la propria storia, che li contraddistingue dalle altre produzioni sul mercato.
 



Opere d’arti (pad. 1) è un’iniziativa realizzata in collaborazione con gallerie d’arte e artisti che sono disponibili a incontrare operatori commerciali e progettisti che si rivolgono all’arte non come collezionisti ma con finalità estetiche e di decorazione degli spazi. Buyer e architetti d’interni potranno trovare opere e competenze per valorizzare le architetture e gli arredi. È un’alternativa alle fiere dell’arte specializzate: un incubatore dove si confrontano le culture dell’arte e della progettazione.
 

Home Garden (pad. 7) è un’area dedicata all’outdoor: stili di vita che ricercano una dimensione dell’abitare rivolta all’aria aperta e al contatto con la natura e che mettono in relazione gli spazi della casa con l’ambiente esterno. Fra i temi trattati:

  • i materiali del giardino:il ferro, il legno, la plastica (la nascita di un prodotto dalla materia prima all'elemento finito);
  • le soluzioni progettuali per spazi ridotti
  • quattro ambientazioni per quattro stili e quattro diverse tendenze del vivere l'outdoor contemporaneo



Negozio Incontro si propone, insieme al Negozio didascalico e alla Vetrina delle occasioni come una riflessione progettuale sull’evoluzione del punto vendita, dove il negozio si presenta come luogo di approfondimento della conoscenza degli utensili e degli apparecchi domestici, di nuovi modi di presentare le merci che valorizzano la comunicazione delle caratteristiche materiali e d’uso delle cose, di attrazione del pubblico con nuove proposte d’acquisto. All'origine le Giornate mondiali che pongono l’attenzione su aspetti importanti della vita umana (l’infanzia, la lettura, la famiglia, la pace, l’alimentazione).
 

Al Macef Inoltre varie le mostre tematiche approfondiscono aspetti interessanti per lo sviluppo di settori produttivi in trasformazione.

Nel vivo dell’argento. Laboratorio De Vecchi (pad. 1) racconta alcuni dei progetti più significativi nella storia della De Vecchi, per mostrare come la creazione dei prodotti sia frutto della conoscenza e della padronanza del linguaggio degli oggetti, i cui vocaboli sono le strutture, i materiali, le superfici, le funzioni e i valori simbolici delle forme.

Muse d’Italia, che si avvale della collaborazione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, (pad. 5) è una rilevazione di oggetti esistenti e di prototipi del merchandising museale, ritenuti significativi modelli di espressione del patrimonio artistico italiano. È un’occasione per valutare l’innovazione nel campo dell’oggettistica museale e per dar vita registro di competenze progettuali e produttive rivolte alla rielaborazione dei beni artistici.

La seconda edizione di Storie di cose sostenibili (pad. 5) presenta una serie di esperienze e di casi realizzati, significativi per definire dei modelli di comportamento dell’uomo rivolto agli oggetti, in cui le tematiche ambientali e di sostenibilità diventano delle opportunità progettuali, produttive e d’uso delle cose.

Pick’n Pack (pad. 10) è un’area interattiva ideata per stimolare la ricerca, la comunicazione e la creatività attorno al packaging, alla confezione regalo e alla bomboniera. Una mostra con laboratori, per offrire nuovi stimoli, idee e momenti creativi ai professionisti del settore.



Innovare per crescere. Sette casi di innovazione possibile, a cura dell’Atelier dell’Innovazione di ADI Lombardia, propone casi esemplari di innovazione: con la materia, con il trasferimento tecnologico, con l’ottimizzazione dei processi produttivi, con gli strumenti della multimedialità, per promuovere progetti e prossime applicazioni in ambito domestico.



Infine, il consueto appuntamento con l’area Creazioni, che in oltre 2.000 metri quadrati presenta aziende, designer, autoproduzioni che propongono oggetti e complementi d’arredo che pongono in relazione l’innovazione del design con la tradizione manifatturiera. La sezione Creazioni Designer ha il patrocinio di ADI Lombardia e ADI Toscana.


Somo infine esposti i lavori dei vincitori del concorso Creazioni Giovani 2012, riservato a giovani designer e artigiani: Visibilio Design Project (Ilaria Salvioni, Carmen Bruno, Daniela Amandolese, Elisa Mainente), Peng Wang, Nicole Mueller, Emilia Siano.
 


Per tutti i visitatori del Macef sono attive particolari convenzioni con Trenitalia e Alitalia, che permettono di ottenere biglietti per il quartiere fieristico nilanese a prezzu scontati.


Macef ha inviato come di consueto a tutti i soci ADI il codice per ottenere un ingresso gratuito alla manifestazione (i soci che non l'avessero ricevuto possono scrivere a Dario Moretti presso la segreteria ADI).

Macef
6 - 9 settembre, Fiera Milano