News

Evoluzione della luce
Opere degli anni Sessanta e di questi ultimi anni, tutte sul tema dei meccanismi della visione e del movimento dell’opera. Le hanno realizzate Alfonso Grassi e Alberto Marangoni, fondatori nel 1964 del gruppo MID (Mutamento Immagine Dimensione) insieme con Antonio Barrese e Gianfranco Laminarca.

Le tecnologie passano dal meccanico al digitale, dalla luce stroboscopica a intermittenza alla tecnologia dei Led. Sono anche esposte foto storiche del gruppo e riproduzioni di generatori stroboscopici di immagini.

Per i quattro artisti/progettisti di MID era fondamentale soprattutto la variabilità dinamica e temporale dell’opera, in un'anticipazione delle prospettive dell’arte digitale, elettronica e multimediale.

Scrive Marco Meneguzzo nella presentazione della mostra: “Se prima l’analisi dei meccanismi della visione del MID era una novità anche in campo scientifico, oggi sembra più una sorta di 'nostalgia' di un momento di felicità creativa, di possibilità sperimentali”.

L’iniziativa si affianca a varie rassegne dedicate in questo periodo, anche all'estero, all’arte cinetica e programmata italiana, e ripropone il lavoro di un gruppo che, negli anni Sessanta e Settanta, fu considerato come uno dei più avanzati dell'avanguardia internazionale dell'arte.


Movimenti di luce
Dall'arte cinetica del Gruppo MID degli anni Sessanta alla LED/ART

23 marzo-14 aprile 2011
Paloma Gallery, via Fiamma 12, Milano


Inaugurazione: 23 marzo, ore 18-21