News

Giancarlo Iliprandi: in principio era il diario
Giancarlo Iliprandi, graphic designer e presidente dell'ADI dal 1998 al 2001, ha vinto un premio. Non sarebbe una notizia (dato il medagliere dell'interessato) se non si trattasse di un premio letterario: il Premio speciale 'Giuseppe Bartolomeis', che viene assegnato nell'ambito del Premio Pieve 'Saverio Tutino' destinato a un genere letterario particolare: la diaristica.

Il premio è arrivato alla trentesima edizione e fa parte delle attività condotte nella città aretina come "capitale del diario": Pieve Santo Stefano è infatti sede della Fondazione Archivio Diairistico Nazionale, istituita nel 1984 per iniziativa del giornalista Saverio Tutino. 
 
La fondazione raccoglie e valorizza il patrimonio di "letteratura inedita" (ma gli organizzatori tengono a sottolineare che non si tratta di un premio letterario) e di storia autentica costituito dai diari autiobiografici – di persone celebri o ignote – che fanno confluire nell'archivio le proprie esperienze consegnate alla scrittura personale.
 
Iliprandi riceve un premio nell'edizione 2014 per il suo Il giornale di tutti, diario 1942-1945. non un diario di viaggio, ma un diario di scuola di un periodo particolarmente fitto di eventi importanti, e non solo personali.  Queste le motivazioni della Commissione di lettura  del premio:
 
"Dalle riflessioni sull’amicizia e sull’amore al dramma dell'8 settembre 1943 e della scelta più difficile da prendere. È l’evoluzione che caratterizza il diario di Giancarlo Iliprandi, liceale milanese che nel 1942 comincia a riempire di considerazioni personali un album da disegno scolastico, arricchendolo di vignette e di disegni che contribuiscono a rendere unica la testimonianza nella forma come nei contenuti. Quelle pagine diventano il luogo dove trasferire le suggestioni sulla vita scolastica, dove “scarabocchiare” i sentimenti che fioriscono per le ragazze. Un documento figurativo che racchiude il significato di un romanzo di formazione [...]."  
 
Un'ulteriore prova della compresenza parallela di intenzioni di scrittura e di progetto nei designer italiani (al rapporto tra design e letteratura sarà dedicato il prossimo numero di "A/I/S/design Storia e Ricerche", la rivista dell'associazione italiana degli storici del design).
 
La premiazione avviene nel corso delle manifestazioni del premio che si tengono a Pieve Santo Stefano dal 18 al 21 settembre.