News

I trascorsi del design
Ritorna in una nuova edizione aggiornata “Design: percorsi e trascorsi” di Gillo Dorfles: un libro che delinea la storia recente del design dal punto di vista del più celebre tra i critici del design, in equilibrio tra fenomeni sociali e cronache culturali, tra architettura e arti visive, nella ferma convinzione che il design vada studiato con attenzione anche al di fuori delle discipline specialistiche per la sua importanza nella vita quotidiana di tutti.

Esce nella collana “*design” diretta da Vanni Pasca la nuova edizione aggiornata di Design: percorsi e trascorsi. Il libro, pubblicato nella prima edizione quasi un quindicennio fa dallo stesso editore (Lupetti), ora è a cura di Fulvio Carmagnola, e raccoglie, ampliandole con le testimonianze più recenti, le riflessioni, le idee e le polemiche che il più celebre e prolifico critico italiano del design.

Dorfles, instancabile protagonista e commentatore della cultura visiva e progettuale internazionale, sembra con questa operazione ricalcare a favore del design una fortunatissima operazione editoriale condotta per l’arte contemporanea con l’editore Feltrinelli fin dagli anni Sessanta. Il suo Ultime tendenze dell’arte d’oggi, che debuttò nel 1961 ed è ancora felicemente presente nel catalogo dell’editore, è un breviario d’arte contemporanea in evoluzione destinato ad ampliare le conoscenze di base del pubblico dei lettori mescolando storia e attualità. 

Allo stesso modo Design: percorsi e trascorsi testimonia della possibilità, oggi poco frequentata, di offrire informazioni di prima mano su un tema di vasta portata culturale come quello del design senza sacrificare l’approfondimento alla leggibilità e all’appetibilità della lettura per un pubblico più vasto di quello specialistico. Una lezione di stile, prima che di storia del design contemporaneo.


Gillo Dorfles, Design: percorsi e trascorsi. Cinquant’anni di riflessioni sul progetto contemporaneo, a cura di Fulvio Carmagnola, Milano, Lupetti, 2010, € 14.

ISBN 978-88-8391-147-7