News

Il bello, il buono e il benfatto
Si tengono ad Ascoli Piceno i primi tre appuntamenti del progetto DCE – D3B: un'iniziativa di lungo termine che vuole diffondere stimoli culturali per generare visioni e nuove idee intorno ai concetti di Bello, Buono e Benfatto, attraverso gli interventi di alcuni protagonisti della cultura contemporanea.

L'iniziativa (DCE sta per Distretto Culturale Evoluto, la seconda D sta per Design, 3B indica i tre concetti di base) prende avvio con tre conferenze, coordinate dalla Scuola di Architettura e Design dell’Università di Camerino, con il patrocinio di ADI Marche Abruzzo e Molise e dell’Ordine degli Architetti di Ascoli Piceno.

"I tre appuntamenti", spiegano i promotori. "intendono rottenere una prima mappatura di definizioni, significati e visioni dei tre concetti declinati da differenti angolature disciplinari e culturali."

Il primo incontro è dedicato al concetto di Bello, con l'intervento del filosofo Mario Perniola, di Matteo Bonazzi (estetologo e studioso di psicoanalisi) e dell'architetto e teorico del progetto Franco Raggi.

Al secondo, dedicato al concetto di Buono, partecipano il filosofo e semiologo Dario Mangano, il presidente onorario di Slow Food Marche Antonio Attorre e il food designer Paolo Barichella.

Infine sul concetto di Benfatto intervengono il semiologo Paolo Maria Fabbri, il presidente di Magis Eugenio Perazza e i sociologi Mauro Ferraresi e Bertram Niessen.

I tre incontri sono presentati da Lucia Pietroni, responsabile del progetto per la Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria“ dell’Università di Camerino, e moderati da Vanni Pasca.


Il programma degli incontri


Pensieri e visioni sul concetto di Bello
4 dicembre, ore 9-13

Pensieri e visioni sul concetto di Buono
5 dicembre, ore 9-13

Pensieri e visioni sul concetto di Benfatto
6 dicembre, ore 9-13

Pinacoteca Civica, Sala della Vittoria
Piazza Arringo, Ascoli Piceno