News

Il design tra artigianato e industria
In occasione della mostra D_segno italiano - Italian Excellence through Design, si tiene a Milano mercoledì 20 maggio un workshop dedicato al "ruolo del disegno del prodotto nelle strategie di marketing" e ai nuovi confini tra artigianato e industria.

All'incontro partecipano, con il presidente ADI Luciano Galimberti, Francesco Zurlo (Scuola del Design del Politecnico di Milano) e l'imprenditore Maurizio Riva (Riva 1920), responsabili commerciali, designer e artigiani il cui lavoro è rappresentato nella mostra.

Un incontro di tono volutamente informale, in cui si confrontano le diverse, concrete esperienze professionali sui temi in discussione, in un dialogo che si preannuncia vivace e ricco di informazioni inedite sul nuovo scenario del progetto e della produzione: che cosa significa oggi essere artigiano o essere imprenditore industriale (soprattutto nel settore dell'arredo)? Che cosa cambia nei metodi del progetto, nei processi produttivi e soprattutto nella conquista di nuovi mercati esteri?

La mostra D_segno italiano, che ospita l'incontro, è organizzata da Officina della Scala con ADI e Palazzo della Permanente, è aperta fino al 31 maggio. Ripercorre settant'anni di progetti italiani attraverso oggetti premiati con il Compasso d'Oro e filmati d'epoca delle Teche RAI, lungo tutto l'arco di tempo che va dal dopoguerra del miracolo economico fino a oggi, affiancando design, produzione industriale e artigianato di alta qualità.

Accanto a dieci celebri oggetti della Collezione storica del Compasso d'Oro (dalla Lettera 22 all'hi-tech dei freni Brembo e delle moto Ducati) sono esposti tessuti, mobili e complementi d'arredo che hanno costituito, nel periodo cui è dedicata la mostra, l'ossatura del buon design italiano.
 

I nuovi con­fini fra artigianato e industria:
il ruolo del disegno del prodotto nelle strategie di marketing

20 maggio, ore 18.00
Museo della Permanente, via Turati 34, Milano