News

Industria italiana e intelligenza del cuore
Un libro sulla centralità dell’industria nel nuovo equilibro tra sviluppo sostenibile ed etica del lavoro. Lo ha scritto Antonio Calabrò, giornalista, Senior Advisor Cultura di Pirelli e Responsabile del gruppo Cultura di Confindustria: un viaggio nell’universo produttivo italiano, con particolare attenzione all'area metropolitana di Milano e alle aree sviluppate del Nord.

Una panoramica dell'attualità economica e produttiva di queste aree, alla ricerca della  chiave della competitività italiana: qualità della produzione industriale, capacità di istituire un legame tra le radici nel territorio a visioni internazionali. Il punto importante, dice l'autore nella prefazione, è che "la cultura rafforza l’impresa. Una 'cultura politecnica', naturalmente, sintesi d’umanesimo e scienza". Per crescere ancora, insomma, servono imprenditori, manager e tecnici che siano "ingegneri-filosofi", dotati dell'"intelligenza del cuore".

Parlano del libro a Milano, con l'autore, Giovanni Azzone, rettore del Politecnico di Milano, Salvatore Carrubba, presidente del Collegio di Milano, Livia Pomodoro, presidente del Tribunale di Milano, Marco Tronchetti Provera, presidente della Pirelli. Conclusioni di Gianfelice Rocca, presidente di Assolombarda.
 

Antonio Calabrò, La morale del tornio. Cultura d’impresa per lo sviluppo, Milano, Egea-Università Bocconi, 2015, pp. 240, edizione cartacea € 14,00, edizione digitale (e-pub) € 8,99.

Presentazione:
7 maggio, ore 18.15
Assolombarda, Sala Falck,
via Chiaravalle 8, Milano

In alto: disegno di Alessandro Mendini.