News

Interni domestici a confronto
Un seminario sul progetto d'interni si svolge a Milano il 19 gennaio: i temi ruotano intorno al problema delle preesistenze, con l'illustrazione di casi esemplari e la critica dei progetti proposti, con particolare attenzione alle conseguenze metodologiche da trarre. La frequenza permette ai soci ADI di ottenere 4 CFP.

"Il progettista d'interni", spiegano gli organizzatori (la società bolognese Acropoli2), "si trova sempre pià spesso a operare in spazi preesistenti, di grande valore storico o fortemente connotati. È particolarmente evidente in alcuni ambiti specifici come l'exhibit o il retail design, ma anche nel progetto domestico non mancano, negli ultimi sessant'anni, architetture che, per qualità e chiarezza di intenti progettuali, dono un riferimento imprescindibile per chi si trova ad affrontare il disegno dello spazio interno in contesti significativi."

Il seminario si propone, con l'analisi di alcune di queste esperienze esemplari realizzate in Europa, di individuare delle linee guida per indirizzare il progetto dell'interno domestico nel confronto con la preesistenza. Un'impostazione multidisciplinare, che richiede il contributo di competenze di restauro, di conservazione, di adeguamento normativo, oltre che l'introduzione di nuovi materiali e di nuove tecnologie costruttive.

È previsto un massimo di 100 partecipanti. I soci ADI possono ottenere, con la presenza a questo seminario, 4 CFP.



Il progetto d'Interni contemporaneo e il confronto con la preesistenza
19 gennaio, ore 9.30-18
Fiera Milano/Rho,
Centro servizi, Sala Aquarius