News

La pietra naturale in Italia e nel mondo
Festeggia in autunno la cinquantesima edizione Marmomacc, la fiera veronese che è diventata negli anni più importante manifestazione internazionale dedicata a marmi, graniti, tecnologie di lavorazione, design e formazione. All'edizione 2014 erano presenti 1.500 espositori di 58 paesi, con 65.000 visitatori, oltre la metà dei quali provenienti dall'estero.

Questa edizione, grazie al sostegno del ministero per lo Sviluppo Economico, dell’ItalianTrade Agency e di Confindustria Marmomacchine, dedica un progetto speciale al Made in Italy: un padiglione – The Italian Stone Theatre – sarà dedicato all’industria italiana del marmo e alla sua qualità. In un grande spazio, dedicato al mondo della pietra e delle macchine per la lavorazione, saranno esposte tecnologie e sperimentazioni rigorosamente italiane.

Si terrà poi il primo convegno internazionale delle associazioni del marmo, l'International Stone Summit: Marmomacc, oggi, è infatti al centro di una vera e propria rete globale a supporto delle aziende, ed è presente su mercati consolidati ed emergenti con un calendario di eventi organizzati negli Stati Uniti, in Brasile, Qatar, Arabia Saudita, Oman e Marocco ed Egitto.

Il design continua a essere uno dei punti di forza della manifestazione, come ha sottolineato alla presentazione della cinquantesima edizione Luciano Galimberti, presidente ADI, con la scelta di coniugare il business al design e alla cultura del prodotto, facendo della manifestazione uno dei più importanti momenti di confronto, innovazione e didattica per aziende e professionisti che lavorano con la pietra.

A conferma di questa scelta fondamentale, anche quest'anno alla manifestazione è abbinata l'edizione 2015 di Abitare il tempo, punto tadizionale d'incontro professionale tra i produttore id arredo, finitrua e materiali e architetti di tutto il mondo.

Anche quest'anno la manifestazione B2B si svolge negli spazi del Palaexpo di Veronafiere, come sempre orientata al mondo del progetto, del su misura e del contract, per valorizzare il saper fare delle industrie del design, delle piccole e medie aziende,dei laboratori  laboratori artigianali e delle produzioni di nicchia: dal mobile in stile al complemento d'arredo e all'illuminazione, ai tessuti, alle cucine e all'arredobagno. L'attenzione si concentra quest'anno in particolare su Stati Uniti, Canada, Germania, Austria, Svizzera, Croazia, Slovenia, Gran Bretagna, Russia, Kazakhstan, Singapore, Malaysia, Thailandia, Qatar, Emirati Arabi.

Un calendario di workshop e seminari internazionali, in collaborazione con Istituzioni e università italiane ed europee, fornisce momenti di aggiornamento e di informazione ai professionisti. AIPI - Associazione Italiana Progettisti d’Interni, partner del salone, svolgerà tra l'altro vari seminari sul tema Benessere casa, fornendo consulenza agli operatori e alle aziende. Inoltre, insieme con ECIA - European Council of Interior Architects, promuove un convegno internazionale per mettere a confronto tre case history nazionali:  Germania, Belgio e Gran Bretagna, con la partecipazione di studi di interior design e aziende espositrici.

Tra le novità di Abitare il tempo anche un’area Living Under 20, dedicata all’arredamento per i giovani.
 

Marmomacc
Abitare il tempo
30 settembre -  3 ottobre
Veronafiere