News

Michael Graves
È scomparso il 12 marzo all'età di 80 anni Michael Graves, tra i più importanti architetti e designer americani, noto soprattutto come esponente della corrente postmodernista e autore, tra l'altro del celebre bollitore prodotto da Alessi nel 1985.

Laureato ad Harvard e dopo un soggiorno di due anni a Roma, sullo scorcio degli anni Sessanta aveva fatto parte del gruppo dei New York Five, i cinque architetti di New York (con lui Peter Eisenman, Charles Gwathmey, John Hejduk e Richard Meier) protagonisti del dibattito teorico sull'evoluzione del Modernismo, per poi diventare, dalla seconda metà degli anni Settanta, uno dei più prolifici architetti del movimento postmoderno.
 
Fu autore del municipio di Portland, considerato il primo edificio postmoderno degli Stati Uniti, e dell'Humana Building di Louisville, nel Kentucky), che all'epoca della realizzazione si guadagnarono dai critici un ironico paragone con le costruzioni Lego, per le irregolarità della composizione e l'uso disinibito del colore. Progettò anche alcuni alberghi  per la Disney, nelle vicinanze degli studi hollywoodiani della società. Colpito da una paralisi nel 2003, si dedicò alla progettazione di ospedali e centri di recupero per disabili e invalidi di guerra.
 
Come designer, oltre al bollitore Alessi, aveva progettato numerosi prodotti per la casa per Target (1999-2012) e per JCPenney.
 
Considerato uno dei più prolifici architetti americani e un'archistar di primo piano, aveva ricevuto tra gli altri riconoscimento la National Medal of Arts del Congresso americano (1999) e la Medaglia d'oro dell'American Institute of Architects (2000).
 
Dal punto di vista teorico sostenne negli ultimi anni la fine del disegno architettonico, soppiantato dalla straordinaria capacità del computer di organizzare e presentare dati.