News

Nuova sede ADI: un passo decisivo
Essenziale conferma dell’impegno per la nuova sede dell’ADI: approvata dal Consiglio comunale di Milano la delibera per la ristrutturazione dell’area che ospiterà l’associazione dal 2013. Luisa Bocchietto, presidente nazionale ADI, è stata rieletta per il prossimo triennio e porterà l’associazione nella nuova sede.

Il Consiglio comunale di Milano ha approvato il 3 marzo scorso la delibera relativa alla ristrutturazione dell’area compresa tra via Bramante, via Ceresio e via Procaccini che ospiterà la nuova sede dell’ADI e della Collezione storica del Premio Compasso d’Oro. La posizione del Consiglio è stata netta e pressoché unanime: 33 voti favorevoli su 35 consiglieri presenti, 2 astenuti, nessun contrario.

È un passo importante che conferma l’attenzione di tutta la città per il design e per l’associazione che dal 1956 lo rappresenta: il progetto promosso da Carlo Masseroli, assessore comunale allo Sviluppo del territorio, ora ha la concretezza di un lavoro in corso.


La sede nazionale dell’associazione, secondo il progetto degli architetti Massimo Bodini e Giancarlo Perotta, sarà ospitata in alcuni edifici costruiti all’inizio del secolo per ospitare le rimesse dei tram a cavalli milanesi: oltre 1.500 metri quadrati per esposizioni permanenti e temporanee, una sala congressi, un bar ristorante, una galleria-giardino d’inverno, con i relativi uffici e servizi. In totale 4.600 metri quadrati di superficie, su tre piani fuori terra e uno interrato.

 

A inaugurare la nuova sede nel 2013 sarà Luisa Bocchietto, sotto la cui presidenza l’iniziativa è partita: è stata infatti rieletta per un secondo mandato triennale lo scorso 7 marzo, con l’approvazione unanime dei soci riuniti in assemblea generale a Milano.