News

Palermo: donne e design–driven innovation
La valorizzazione della prospettiva femminile sull’innovazione di prodotto e d’impresa e sulla valorizzazione delle risorse socioculturali, museali e paesaggistiche del territorio attraverso l’innovazione fondata sul design. È il tema di un incontro organizzato a Palermo con il patrocinio di ADI Sicilia.

Nel corso dei lavori, a cura di Marinella Ferrara e Agostino Danilo Reale, si parla anche di come i beni culturali, i musei e le tecnologie digitali possano integrarsi cambiando il nostro modo di vivere l’arte, a partire da esempi di innovazione nei diversi settori design-oriented (prodotto, comunicazione, interior ed exhibit design) e delle più interessanti proposte museali contemporanee, come il MoMa di New York, il National Museum of Qatar e vari musei nazionali). “Il design è abilitatore di relazioni, inclusione e di innovazione sociale”, sostengono i curatori, per i quali il museo del futuro sarà probabilmente un acceleratore di relazioni culturali ma anche sociali.

In programma, dopo l’introduzione di Raffaele Bonsignore, presidente di Fondazione Sicilia (che ospita l’incontro), Agostino Danilo Reale e Andrea Branciforti, presidente di ADI Sicilia, gli interventi di Marinella Ferrara, Politecnico di Milano (Donne, risorse, rapporto con le tecnologie e innovazione: design-driven innovation e gender sensitive design), Cecilia Alemagna, Accademia di Belle Arti di Palermo e Abadir di Catania (Design e innovazione nel contesto siciliano: un approccio olistico tra architettura e design), Cinzia Ferrara, Università degli studi di Palermo (Le donne e la comunicazione visiva. Il premio AWDA – AIAP), Agnese Giglia, Accademia di Belle Arti di Palermo (Musei e mostre al femminile: l’allestimento come comunicazione di senso), Maria Antonietta Spadaro, storica dell’arte (Valorizzazione dei beni culturali: opportunità e problematiche).

Conclude i lavori una tavola rotonda animata da imprenditrici e ricercatrici, per un contributo alla vivibilità e alla valorizzazione del patrimonio e del territorio in prospettiva femminile: partecipano Antonella Purpura, direttrice della GAM, ed Evelina De Castro, direttrice di Palazzo Abatellis, con le imprenditrici Rossella Pezzino, Miriam Pace (Plastica Alfa), Aissetou Jaiteh (African Queens), Daniela Vinciguerra (Wuedu Factory).

La partecipazione all’incontro permette ai soci ADI di ottenere 4 CFP.
 

Donne e approcci design–driven innovation:
Dall’innovazione di prodotto
alla valorizzazione dei beni culturali
per il patrimonio nell’era del web

19 maggio 2019, ore 9 - 13
Museo Palazzo Branciforte
Largo Gae Aulenti 2, Palermo