News

Portiamo il nostro design nel mondo
Sempre più frequenti negli ultimi mesi i rapporti dell'ADI con realtà internazionali del mondo della produzione e del progetto.

Il 26 novembre, in un incontro con il KIDP (l'associazione coreana del design), ospitato nella sede della Regione Lombardia, aziende e progettisti italiani e coreani hanno individuato nuove prospettive professionali.

In Cina la sede locale dell'ADI, attiva da oltre un anno con mostre e pubblicazioni, ha concluso un promettente accordo di collaborazione con CIDA, China Industrial Design Association, sulla tutela della proprietà intellettuale e la diffusione nel paese della cultura del progetto.

E' proseguita in dicembre – con due incontri con le aziende e i professionisti più importanti del Food italiano, a Cremona il 16 e a Milano il 18 ­­– la sensibilizzazione ai valori della cultura dell'alimentazione che è al centro della prima edizione dell'ADI Compasso d'Oro International Award. Altre iniziative stanno maturando per il Sudamerica.

Certo l'ADI è sempre stata aperta, fin dall'inizio della sua storia, al confronto internazionale; ma oggi, quando questo terreno (culturale ed economico) è più che mai cruciale, occorrono strumenti nuovi e capacità di intervento di diretta efficacia.

È quello che stiamo facendo con il contributo delle nostre Delegazioni territoriali e con le competenze professionali dei nostri Dipartimenti e di tutti i soci. L'obiettivo è riaffermare la presenza internazionale dell'ADI: vogliamo oggi più che mai che sia in prima fila nella diffusione dei valori del design italiano.

   Luciano Galimberti