News

Premio dei Premi 2015
Consegnati a Roma il 25 febbraio, nerll'Aula del Palazzo dei Gruppi Parlamentari della Camera, i riconoscimenti del Premio Nazionale dell’Innovazione “Premio dei Premi” per il 2015. Tra i premiati anche i progettisti e le imprese che hanno ottenuto il Premio ADI Design Index per l'Innovazione 2014.

Il premio è il massimo riconoscimento ufficiale dello Stato italiano a chi, in ogni settore dell'attività produttiva, ha mostrato le migliori doti di innovazione.Istituito presso la Fondazione per l’Innovazione Tecnologica COTEC dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e giunto alla VII edizione, è riservato ad aziende, enti pubblici, professioni del design, individuati tra i vincitori dei premi per l’innovazione assegnati annualmente a livello nazionale dalle principali associazioni imprenditoriali e professionali nei settori dell’industria e del terziario (ABI, ADI, Confcommercio, Confindustria, PNICube), da grandi gruppi industriali e dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

I premi sono stati consegnati dal dal Capo di Gabinetto del ministero dell’Istruzione, dell’Università e Ricerca, Alessandro Fusacchia, e dal Presidente della Fondazione COTEC, Luigi Nicolais. Rappresentavano l'ADI la vicepresidente Giovanna Talocci e il presidente di ADI Lazio Paolo D'Arrigo.

Questi i premiati segnalati da ADI per il 2014, con le motivazioni:

Paolo Perbellini (Fishform) e Gnutti Transfer, per la macchina utensile Piccola

"Per aver fatto evolvere il design degli utensili e delle macchine per il lavoro, coniugando precisione e velocità, con problematiche di risparmio energetico e d’ingombro, e dimostrando di poter conferire piena dignità estetica ad artefatti in un ambito nel quale il design italiano si è sempre distinto a livello internazionale."

Alessandro Zambelli e .exnovo, per la lampada Afillia

"Per aver coniugato tradizione e innovazione e per aver messo in connessione, con una sensibilità estetica straordinaria, il mondo del design con quello dell’artigianato tecnologico, oggi più che "Per aver coniugato tradizione e innovazione e per aver messo in connessione, con una sensibilità estetica straordinaria, il mondo del design con quello dell’artigianato tecnologico, oggi più che mai associato al fenomeno globale dei makers."

Perla Gianni e CNRS Map_Marseille, CNR ITABC_Roma per la concezione della  mostra multimediale Chamera di percezione, Raffaello    

"Per aver immaginato una nuova modalità espositiva in grado di valorizzazione la percezione e la fruizione dei beni culturali italiani. Uno spazio immersivo, pensato per raccontare le fasi del restauro del dipinto “La Madonna del Cardellino” di Raffaello, in occasione di Marsiglia Capitale Europea della Cultura, in cui le tecnologie multimediali più avanzate si combinano in modo discreto con le qualità spaziali dell’allestimento."




Premio dei Premi 2015