News

Samsung Young Design Award 2011
FLICK IT, il progetto del Gruppo Piramide, è il vincitore della quinta edizione di SYDA, il concorso che Samsung, con la collaborazione dell'ADI, bandisce ogni anno tra gli studenti di design di tutte le scuole italiane e, per la prima volta quest'anno ai giovani designer laureati da meno do tre anni. Dieci progetti progetti selezionati dalla giuria sono in mostra alla Triennale di Milano fino al 27 novembre.

Il tema di questa edizione, New Electronics for New Families, chiedeva di progettare dispositivi tecnologici innovativi e sorprendenti in grado di soddisfare i bisogni delle famiglie di oggi, in una società che vive cambiamenti profondi. Con una ridefinizione del concetto stesso di famiglia.


 

Flick-it è un post-it digitale in grado di combinare l’evoluzione tecnologica con la tradizione dell’analogico: consente di lasciare messaggi grafici o audiovisivi, staccabili dal supporto e collocabili in ogni parte della casa, in un’evoluzione digitale del concetto di post-it. E' stato presentato dal gruppo La Piramide (ISI Design: Daniele Barco, Matteo Binci, Matteo Vallicelli, ISIA Roma ). La giuria gli ha assegnato il Grand Jury Award di 15.000 euro.

 

Mnemosyne di Kelvin Kung (Domus Academy), Gold Award di 5.000 euro, è una fotocamera a forma di ciondolo che permette di catturare all’istante suoni e panorami e di riprodurli, attraverso un dispositivo battezzato pool, anche ai parenti più lontani in modo semplice, intuitivo e giocoso.


 

Izme – del gruppo PianoB, ISIA Roma: Massimo Marolda e Federica Annacondia – si è aggiudicato il Silver Award di 3.000 euro: un piccolo dispositivo portatile segnala la presenza di una persona cara nelle vicinanze e guida l’utente verso il punto d’incontro con un proprio caro dotato dello stesso dispositivo.

 

 

Il Bronze Award di 2.000 euro è stato assegnato al progetto Synergy (ISI Design, ISIA Roma: Francesco Masmmetti, Roberto Maurizio Paura, Gilles Trditi): un bracciale grazie al quale è possibile creare una connessione che permette, in qualsiasi luogo affollato, di indicare a un adulto e a un bambino la direzione in cui camminare per ricongiungersi quando si perdono di vista.

 

La premiazione, che si è svolta il 21 novembre alla Triennale di Milano, comprendeva anche una mostra dedicata ai modelli dei dieci migliori progetti di quest’edizione del SYDA, che restano visibili al pubblico gratuitamente fino al 27 novembre nell’atrio del Palazzo dell'Arte.

La giuria era composta da Luisa Bocchietto, presidente nazionale ADI, dai designer Stefano Giovannoni e James Irvine, da Stefano Casciani, giornalista e critico del Design, da Ezio Manzini, professore emerito di Disegno industriale al Politecnico di Milano, da Marva Griffin, curatrice del SaloneSatellite, da Kyung Hoon Lee, responsabile del Design Center Samsung italiano, da Marco Colasanti, coordinatore del Dipartimento Progettisti ADI, e Dario Moretti, consulente per la comunicazione della stessa associazione.

Nella serata di premiazione è stato annunciato il tema per i partecipanti del prossimo anno: Electronics and Urban Mobility. L'edizione 2012 del concorso vedrà la creazione di progetti e applicazioni innovative dell’elettronica a supporto dei cambiamenti nel modo di viaggiare, in considerazione del futuro sviluppo del trasporto cittadino.