News

Studio di settore per il design: novità
L'Agenzia delle Entrate ha accolto alcune proposte di modifica al prototipo dello studio di settore riguardante la professione del designer Le modifiche sono state elaborate grazie all'impegnativo lavoro svolto dal Dipartimento progettisti ADI, nella persona del coordinatore Marco Colasanti (che fa anche parte della Commissione degli Esperti per la validazione degli Studi di Settore).

In particolare il prototipo dello studio di settore UG93U (evoluzione dello studio TG93U, codici di attività: 74.10.10 - Attività di design di moda e design industriale; 74.10.90 - Altre attività di design) ha visto
  • l'eliminazione, nella sezione "Elementi Specifici" della variabile "Spese di pubblicità, propaganda, partecipazione a fiere e mostre
  • la ridenominazione, all'interno della sezione "Tipologia di Attività", della colonna in "Numero"
  • la ridenominazione del titolo della sezione "Area di Svolgimento dell'Attività" in "Localizzazione della Clientela"
  • l'inserimento, nella sezione “ELEMENTI SPECIFICI” della variabile “Spese per partecipazione a fiere e mostre”, distinta nelle seguenti tre colonne: “Nazionale”, “U.E.”, “Extra U.E.”; inoltre l'inserimento, in corrispondenza di detta variabile, della variabile “di cui spese di viaggio e trasferte per la partecipazione a fiere e mostre”
  • l'inserimento, nella sezione “ELEMENTI SPECIFICI”, della variabile “Ammontare contributi pubblici per la partecipazione a fiere e mostre”
  • l'inserimento, nella sezione “ELEMENTI SPECIFICI”, della variabile “Spese di pubblicità e propaganda”.
Il Dipartimento Progettisti ADI intende continuare a monitorare e migliorare lo Studio, per evitare possibili richieste contributive anomale, ed è disponibile a ricevere ulteriori osservazioni, che segnalerà all’Agenzia delle Entrate.