News

Young&Design 2013
Il vincitore della 26a edizione del premio Young&Design è Marco De Santi, con la lampada da tavolo Fluida, prodotta da Martinelli Luce; ma accanto a lui Flavio Maestrini, che da oltre un quarto di secolo organizza il premio, ha ricevuto il classico riconoscimento destinato all'"Apostolo del design".



Da sinistra: Medardo Chiapponi, Flavio Maestrini, Luisa Bocchietto, Giorgio De Ferrari.

Maestrini, che quest'anno aveva annunciato che il premio all'"Apostolo" non sarebbe stato assegnato, è stato colto di sorpresa da un'affettuosa congiura dei membri della giuria di questa edizione del premio: Filippo Alison, storico e critico del design, Luisa Bocchietto, presidente ADI; Medardo Chiapponi, Università IUAV di Venezia; Flavio Conti, storico dell'architettura e del design; Giorgio de Ferrari, Politecnico di Torino; Giorgio Giardiello, Università degli Studi di Napoli "Federico II"; Roberto Rizzi, Politecnico di Milano.

Sono stati premiati anche i progetti della poltrona Kiru di Giopato e Coombes, per Living Divani (secondo classificato) e la seduta Stack di Stefan Krivokapic, per Contempo (terzo classificato).

Menzioni d'onore sono andate ad altri venti progetti e prototipi, selezionati tra i circa 350 partecipanti all'edizione di quest'anno.

Dopo che Luisa Bocchietto ha ricordato la figura di James Irvine, di recente scomparso, sono stati consegnati riconoscimenti anche al Corso di laurea di Design III del Politecnico di Torino,a testimonianza della grande attenzione che il concorso dedica alle scuole di design e al loro ruolo, e a Enrico Tagliabue, sponsor storico del concorso, da sempre sostenuto da un gruppo di industrie del settore dei materiali, degli accessori e dei componenti per l'arredamento.


Concorso Young&Design